Sessantananosecondi

60 nanosecondi, 100 all'ammore

Archivio ottobre, 2014

The Master (Io vi s…consiglio)

The Master - 2012

The Master – 2012

Avevamo parlato di Wes Anderson e del suo particolare ultimo film. Questa volta invece passiamo ad un’opera del più quotato della trinità contemporanea degli Anderson registi, ovvero The Master di Paul Thomas (Anderson).

The Master è una pellicola del 2012 diretta appunto dal regista de Il petroliere e Boogie Nights, che ai tempi balzò all’onore delle cronache per alcune prime, buone critiche e per l’accattivante accoppiata di protagonisti, interpretati da Joaquin Phoenix e Philip Seymour Hoffman. Leggi tutto…

Tags:
postato da Herwig Carden Loyd in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | Nessun commento

Io vi consiglio – In Bruges

In Bruges (2008)

MV5BMTY4OTYxODg4MV5BMl5BanBnXkFtZTcwMDcyNzM2MQ@@._V1_SX640_SY720_

In Bruges è una commedia nera della miglior specie. Non lasciate che l’inizio macchinoso vi scoraggi: la pellicola si fa più interessante con lo scorrere dei minuti.
Leggi tutto…

postato da Christopher Llewellyn Seydlitz in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema,Uncategorized | Nessun commento

The Grand Budapest Hotel (Io vi s… consiglio)

The Grand Budapest Hotel

The Grand Budapest Hotel

The Grand Budapest Hotel non è un film per tutti. Ma proprio per niente.

In questa rubrica da poco iniziata abbiamo avuto, per il momento, solo giudizi finali “positivi”. Questo è, e probabilmente rimarrà, il primo caso di pareggio. Leggi tutto…

postato da Herwig Carden Loyd in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | 1 Commento

Io vi consiglio – 28 giorni dopo

28 giorni dopo (28 days later)

5753_big

“Io sono leggenda” è la brutta copia di questo film. Non per la trama generale (che nasce nella letteratura) ma per tanti piccoli dettagli che il filmaccio americano riprende e rovina sistematicamente. Se vi è piaciuto Will Smith che ripete a memoria le battute di Shrek guardate questa pellicola e capirete dove tutto è nato.
Leggi tutto…

postato da Christopher Llewellyn Seydlitz in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | 1 Commento

Children of Men – I Figli degli uomini (Io vi consiglio)

children_of_men-620x336

Children of Men – I Figli degli uomini (2006)

Siamo nel 2027 e sono anni che non nasce più nessuno. Una roba da paura, ma finchè torni a casa e trovi pronto da mangiare, non ti sconvolge più di tanto. Fatto sta che, in questo mondo di soli maggiorenni, la vita va avanti, fino a quando la persona più giovane sulla faccia del pianeta, l’argentino appena diciottenne Diego, non muore di morte violenta. All’improvviso la disperazione: tuti riversati davanti ai teleschermi, a piangere davanti alle immagini del giovine deceduto in una rissa da bar.

Perché il problema è tale solo quando te ne ricordi, o qualcuno te lo ricorda.

Questo non è il futuro. Niente macchine volanti o alieni. E’ la realtà. Se nel 1996 i parti fossero terminati all’improvviso, oggi andrebbe esattamente così. Si reagirebbe con la solita incoerenza con cui si reagisce a tutti i problemi quotidiani.

In Children of Men seguiamo la vicenda di Theo (Clive Owen), anonimo impiegato londinese dalla vita tranquilla, con un passato da attivista politico. Qualche tragico avvenimento e la convinzione che in ogni caso le cose non cambierebbero lo portano a scegliere un’esistenza comoda. All’inizio seguiamo il quotidiano del protagonista, che si muove con naturalezza in un’Inghilterra fatta di gente vacua che ignora i problemi della vita, e che quando non li ignora si limita a dare la colpa a un nemico comune, gli immigrati. Leggi tutto…

postato da Herwig Carden Loyd in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | 1 Commento

Io vi consiglio: Godzilla (2014)

Godzilla (2014)

godzilla2014_fan_poster

Nel 1954 la Toho, casa di produzione cinematografica giapponese, confeziona una pellicola destinata a rimanere negli annali del cinema. La storia la conosciamo tutti: un dinosauro gigantesco terrorizza le città costiere del paese del sol levante. L’idea era arrivata dai vecchi monster movie americani della prima metà del secolo (come King Kong). La bestia prese il nome di Godzilla (o Gojira), che era il sopprannome di un grasso dipendente della Toho, frutto dell’unione tra i termini gorilla e balena.
Leggi tutto…

postato da Christopher Llewellyn Seydlitz in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | Nessun commento