Sessantananosecondi

60 nanosecondi, 100 all'ammore

Point Break vs. Speed: Super Keanu Combo Remix (Io vi consiglio)

Get Ready!

Get Ready! Edizione speciale: due film, un’espressione sola!

Lo hai detto e lo confermi: i film d’azione girati dopo gli anni ’90 non li guardi più. Sarà la computer grafica, saranno le trame sempre più sconclusionate, sarà un attimo sporadico da hipster, ma per te è finito tutto con Matrix nel 1999 (perché Matrix è un film d’azione, e basta), e non vuoi neanche riprovarci.

Comunque, poco male. A te in genere piacciono film più ragionati. Ma ogni tanto il richiamo di un buon Die Hard, di un buon Robocop o di un buon Terminator 2 si fa sentire. Un anno fa, più o meno di questi tempi, stavi riguardando Hot Fuzz in attesa dell’uscita di The World’s End e ti becchi la citazione di Point Break. Ne parli con un amico, e decidi di scaricarlo  noleggiarlo in VHS. Che fa pure più atmosfera.

point-break

Nella locandina, Swayze interpreta Fernando Llorente.

Non fai in tempo a mettere il nastro dentro a VLC che ti becchi Patrick Swayze, Gary Busey e un Giovin Keanu e son subito anni ’90 così forti che senti già i Cranberries.

Trama: due agenti dell’FBI indagano su una banda di rapinatori di banche di Los Angeles. Con una geniale intuizione (aka un colpo di culo, in tutti i sensi), capiscono che i rapinatori sono surfisti (!) e uno dei due andrà sotto copertura tra gli amanti del surf di L.A. (!) per cercare di avvicinare i malfattori e arrestarli.

Come puoi dirgli di no, ad una storia così.

Point Break è un po’ tutto quello che vuoi trovare in un action scemo d’annata: la trama ridicola che però viene sviluppata con criterio e buona volontà, gli effetti speciali senza cgi a base di stunt e robe che esplodono per davvero e quella fotografia che ha accomunato un po’ tutti i film ’85-’95 e che ha gli stessi colori della tua infanzia. Aggiungi l’immancabile momento serio&triste e una scena bella sanguinosa direttamente dai bei tempi in cui se spendevi più di 40.000 lire per girare un film non dovevi per forza farlo PG 13.

E c’è pure Anthony Kiedis dei Red Hot Chili Peppers, tanto per.

Tra l’altro è stato girato dalla Bigelow, una delle mille mogli di James Cameron, che ricordiamo anche per i buoni Strange Days e The Hurt Locker.

Dopo questa buona visione di sei recuperato anche Robocop e Speed, già visti a spezzoni negli anni tra Rete 4 e Italia Uno. Robocoppo te lo se sparato poco dopo e forse un giorno ne parleremo, Speed un anno dopo, perché la vita è così.

"Boom! Sbadabam!"

“Boom! Sbadabam!”

Speed lo conoscono proprio tutti, dai. Bombarolo in cerca di soldi e vendetta (Dennis Hopper, che negli anni ‘90 girava qualsiasi cosa senza preoccuparsi del genere o della qualità) piazza una bomba su un autobus che si innesca non appena il mezzo supera le 50 miglia orarie. Da quel punto non potrà più scendere sotto tale velocità, altrimenti BOOM. Un poliziotto che ha un conto in sospeso con il cattivo (due-espressioni Keanu) dovrà salvare il mondo l’autobus.

Quello che non sapevi è che Speed inizia con una scena fighissima dove l’attentatore alla puntualità dei mezzi pubblici progetta un ricatto simile in un palazzo di Los Angeles. Tra gli uomini della squadra d’assalto che arriva sul posto, i due sbirri Jack (K.) e Harold (Jeff Daniels di Scemo e + Scemo!). Sventato l’attentato, parte il piano-vendetta col pullman che tutti conoscono. Visto per la prima volta per intero, Speed non delude. Per circa tre-quarti di film. Poi il riuscito mix di tensione e ironia (c’è pure Alan Ruck, l’amico di Ferris Bueller in Una pazza giornata di vacanza) lascia il passo al festival dello sono-uno-sceneggiatore-e-scrivo-tutto-quello-che-mi-viene-in-mente-tanto-chissene-guarda-mamma-senza-mani!

E lì, la sospensione dell’incredulità se ne scappa a gambe levate (e dire che si tratta di un film su un pullman velocissimo guidato da Sandra Bullock, eh).

Direi che può bastare così. Se amate il genere, consigliati entrambi anche se in tal caso probabilmente li avrete già visti. In caso assoluto, se si parte senza prevenzioni, consigliati entrambi lo stesso, anche se Speed alla fine fa parecchio incazzare, avviso già.

E se il finale del primo non bastasse...

E se il finale del primo non bastasse…

postato da Herwig Carden Loyd in Io vi consiglio\Io vi sconsiglio,Recensioni - Cinema | Nessun commento

Estasiato? Scandalizzato? Di' la tua!

Scrivi il tuo commento. Fanculo la censura!
Il tuo nome
Email (non sarà pubblicata)
Sito web (opzionale)
Il tuo commento