Sessantananosecondi

60 nanosecondi, 100 all'ammore

Woody Allen e la sfida della sua filmografia

E’  facile e allo stesso tempo difficile, per me, scrivere un qualsiasi articolo su Woody Allen. Quand’ero piccolo ridevo con i suoi
film, anche se non capivo proprio tutto tutto. Oggi, a distanza di anni, è lo stesso. Nel frattempo ho scoperto anche i suoi film seri, quelli che a quanto pare il regista di New York sente più “suoi” e che in molti non hanno mai accettato del tutto.

Dopo aver visto una marea di sue opere, aver letto un libro-biografia-intervista (Conversazioni su di me e tutto il resto, ve lo consiglio) e aver potuto parlare con diverse persone delle sue opere, mi sono chiesto: ma quanti film di Woody Allen ho visto?

Copertina libro

A cosa vi servirà: realizzare quanto assurdi siano i pensieri di Woody. E simili in modo inquietante ai tuoi.
A cosa non vi servirà: fare colpo su una qualsiasi ragazza.

Quanto tempo della mia vita ho passato guardandoli (alcuni più di una volta) e quanti me ne mancano per poter dire di aver visto tutta la sua filmografia? E poi, quanti film ha fatto, visto che ormai viaggia ad una media che rasenta uno all’anno?

Sbirciando imdb, pare che la risposta siano 43 lungometraggi, un paio di film tv e un film ad episodi girato con Martin Scorsese  e Francis Ford Coppola (New York Stories. Per inciso, mi manca).

Dopo l’utilizzo di complicati strumenti (Excel, copia incolla, somma) posso dire con buona certezza che la risposta è 27. Il che porta a due immediate conclusioni: 1) davvero non male, sfido chiunque a poter affermare di aver visto ventisette film dello stesso regista; 2) porca vacca, quest’uomo ne ha fatti troppi.

L’utilizzo del cinema a scopo terapeutico (a furia di fare ciak, ti dimentichi che devi crepare – questo un sunto semplicistico dell’allenpensiero) sarà anche positivo ma ha portato ad una produzione a dir poco smisurata, dirottando sulle montagne russe la qualità media e alla realizzazione di strani esperimenti e svogliati film commerciali.

Con gli strumenti di cui sopra, posso estrarre una lista dei film che ancora devo vedere.

Locandina "Che fai, rubi?"

Il primo film di Woody Allen? Un film d’azione orientale ridoppiato. Si deve pur iniziare in qualche modo.

Ad occhio, posso dire che la roba più  succosa sia già andata, ad eccezione dei drammoni Interiors, Settembre e Un’altra donna. Blue Jasmine avrei voluto vederlo in questi giorni, ma neanche a dirlo ed è già sparito dai cinema nel raggio di 40 km, che te lo dico a fare. Dai commenti di persone fidate credo che non vedrò mai nè Scoop, nè il medusiano To Rome With Love, gli altri non so.

E quindi? Niente, non c’è nessun quindi, se non che sarò una delle 24 persone al mondo che hanno visto Ombre e Nebbia. Tributiamo quanto meritato al regista di Brooklyn e speriamo che l’alternanza “film trascurabile/film bello” degli ultimi anni si infranga lasciando spazio ad una maggiore continuità qualitativa.

E tu, quanti film della sua filmografia hai visto? Attendo riscontri, anche perché so di essere imbattibile. Bulliamoci un po’ per le cose inutili, ogni tanto.

postato da Herwig Carden Loyd in Discorriamo di cinema | Nessun commento

Estasiato? Scandalizzato? Di' la tua!

Scrivi il tuo commento. Fanculo la censura!
Il tuo nome
Email (non sarà pubblicata)
Sito web (opzionale)
Il tuo commento